Creare un videogioco: 1 introduzione

Creare un videogioco con Irrlicht

Con questo articolo diamo il via alla serie che ci porterà alla creazione del nostro primo, semplice videogioco. La cosa che mi preme sottolineare è che scrivo gli articoli sempre in ambito collaborativo, questo significa che qualsiasi critica, modifica, correzione o consiglio tramite un vostro commento è ben accetto! Prima di continuare la lettura consiglierei per chi non l’avesse ancora fatto di leggere l’articolo “Analisi di un videogioco“.

Tecnologie da utilizzare.
Essendo questo il nostro primo videogioco da sviluppare non ci andremo sicuramente ad imbattere nella creazione di un motore nostro proprietario, bensì ne useremo uno già esistente: Irrlicht!
Affiancheremo poi anche un’altra libreria: Audiere!
Quello di cui necessitiamo infatti sarà solo un motore grafico, motore audio semplice (non posizionale / 3D) e la gestione dell’interazione da parte del giocatore. La scelta è ricaduta su Irrlicht non perchè sia il miglior motore OpenSource presente al giorno d’oggi in termini di resa, ma perchè tra quelli OpenSource Irrlicht si mostra essere di facile utilizzo ed il risultato grafico che si ottiene è comunque buono.
Irrlicht prevalentemente è solo un motore grafico con gestione del sistema di interazione, non gestisce audio per questo motivo gli affiancheremo Audiere, possiamo definire Audiere un motore audio anch’esso di semplice utilizzo, non è in grado di riprodurre audio posizionale o audio 3D, per il nostro progetto non ne avremo comunque bisogno, un semplice audio statico è quello che fà al caso nostro.

Conoscenze richieste
Fondamentale, per poter programmare un videogioco con i Frameworks che abbiamo elencato prima, è la conoscenza del linguaggio di programmazione C++, per coloro che non lo conoscessero consiglio di non scoraggiarsi, impararlo è abbastanza facile e ogni singola riga di codice che utilizzeremo negli articoli sarà spiegata tramite l’utilizzo di commenti, in più per quanto riguarda le classi ed i membri di Irrlicht troveremo tutta la documentazione necessaria nella guida compresa con i sorgenti di Irrlicht.
Alcune guide online sul C++: qui.

Ambiente di lavoro
Negli articoli come ambiente di lavoro utilizzeremo il Visual C++ 2005 Express Edition (scaricabile da qui), nessuno vieta a coloro che utilizzassero altri ambieti quali ad esempio Code::Blocks di utilizzarli, essendo l’ambiente di lavoro molto personale ogniuno avrà le proprie preferenze, per coloro che non hanno mai usato uno di questi IDE consiglio di seguire gli articoli. Una volta scaricato ed installato l’ambiente di lavoro dobbiamo solo scaricare Irrlicht e Audiere.
Alla scrittura di questo articolo la versione di Irrlicht più recente è la SDK 1.4, scaricchiamola da qui.
La versione più recente di Audiere è la 1.9.4, scarichiamo la versione per windows da qui.
Per ora ci fermeremo qui, nel prossimo articolo vedremo come configurare il nostro IDE per il corretto utilizzo delle librerie.

Game Design
Il termine Game Design indica il processo di creazione delle regole e dei contenuti di un gioco. E’ ovviamente la parte più affascinante, la parte creativa, la progettazione del gioco alla quale poi seguirà il vero e proprio lavoro di programmazione e di creazioni grafiche per rendere il progetto una realtà concreta. Qui si dà sfogo alla fantasia e molte volte è proprio questa sezione che determina il successo o il fallimento di un videogioco. Difatti ci sono molti esempio dove giochi che hanno una grafica non di ultima generazione, ma hanno una ottima storia che intriga il giocatore hanno di gran lunga spopolato rispetto a giochi che graficamente erano spettacolari ma poveri di trama.
Come gioco per il nostro primo lavoro ho pensato di seguire la proposta lanciata dall’utente Cadue del forum di Irrlicht Italia. Cadue ha messo a disposizione degli oggetti grafici quali: un arena, due carri armati uno blu l’altro rosso composti da 2 pezzi (base e torretta) e una costruzione che serve da ostacolo. Il gioco come avrete già capito consiste nel colpire il carroarmato nemico. In realtà vorrei prendere questa idea come base ed ampliarla se ci sarà tempo aggiungendo altri oggetti e modificando le regole del gioco.

Tornate a trovarci, con il prossimo articolo entriamo nella fase operativa!

You can leave a response, or trackback from your own site.

5 Responses to “Creare un videogioco: 1 introduzione”

  1. Andrea ha detto:

    Attendo la prossima parte.

  2. Alessandro ha detto:

    Ho trovato molte serie di articoli sul creare videogiochi, purtroppo la metà non va oltre ai primi articoli… spero non sia anche questo il caso dato che l’articolo introduttivo era ben fatto

  3. samuele ha detto:

    sto aspettando la prossima parte sapete voglio creare un gdr sull’anime naruto giocabile in rete dove ogni persona crei un suuo personaggio e interagisca con altri personaggio creati da altre persone avviando una chat

  4. Luca ha detto:

    A quando la prossima parte?

Leave a Reply

Powered by WordPress | Designed by: MMORPG Games | Thanks to Game Music, VPS Hosting and Shared Hosting